CAMPIONATO AMATORI C.S.I. 2017/2018
1^ DIVISIONE

PARTITE

12^ giornata di andata - sabato 16 dicembre 2017

PIZZERIA PLANET COLA' - LOVERS BARDOLINO     1 - 0 (p.t. 1 - 0)

Per fare un punto, senza mai tirare in porta, bisogna solo sperare di non subire gol.

1° TEMPO: partenza subito convinta dei padroni di casa, alla ricerca del gol del vantaggio, che arriva al 15° su azione seguente a calcio d'angolo, al termine del solito batti e ribatti in area che ci vede spesso soccombere. In svantaggio, gli ospiti reagiscono, senza tuttavia mai impensierire più di tanto l'estremo difensore avversario. In mezzo a questi 20 minuti di partita giocata alla pari, anche una occasione per il Colà, che in una delle tante azioni di contropiede, sfrutta uno svarione grossolano di YARI CAMPAGNARI, che costringe il proprio portiere ANDREA ZAMBOTTO ad uscire dall'area e fermare il pallonetto avversario con le mani, e conseguente espulsione a tempo di 8 minuti.

2° TEMPO: nella seconda frazione, il Bardolino cerca insistentemente di ristabilire il pareggio, ma .come nel primo tempo, senza mai praticamente tirare in porta. Ogni azione svanisce appena entrati nei 16 metri. Dall'altra parte, il Colà si accontenta, e solo negli ultimi 5 minuti, con gli ospiti tutti sbilanciati in avanti, sfiorano in un paio di occasioni il gol del raddoppio, ma in entrambe è ANDREA ZAMBOTTO a togliere le castagne dal fuoco.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 7,5: un po' indeciso nell'azione del gol, ma 'kamikaze' nel finale del secondo tempo;
Edoardo Bigagnoli voto 6,5: esordio dal primo minuto... tutto sommato più che sufficiente... rimesse laterali a parte...;
Yari Campagnari voto 7: una indecisione gravissima nel primo tempo. Per il resto, la sua intensità e grinta, trascina i compagni;
Mattia Pichierri voto 8: ottima partita. Sempre presente, con i tempi giusti, e bene anche nella fase di impostazione. THE BEST;
Matteo Orsato voto 6: sottotono. Il guaio muscolare incide pesantemente.... "mangia meno!!!";

CENTROCAMPO:
Davide Cristini voto 6,5: anche lui è condizionato fortemente da un fastidio muscolare che lo perseguita da settimane;
Michele Piubelli
voto 7: (copio e incollo) da ordine a centrocampo, ma nel serbatoio c'è benzina per soli 20/25 minuti;
Vanni Lonardi voto 6,5: il neo papà torna in campo, e da' sostanza al centrocampo;
Alessandro d'Orazio voto 6: miglioramenti, buona determinazione, ma siamo ancora lontani da un rendimento soddisfacente;

ATTACCO:
Gabriele Arto voto 4: uno che compie gli anni e si presenta al campo a mani vuote, non merita la sufficienza!!!!
Simone Fior voto 6: il Capitano, ha giocato meno palloni lui che tutti gli altri compagni che non erano presenti alla partita;

SOSTITUZIONI:
Andrea Pellegrini
dal 1° del s.t. (al posto di M. Orsato) voto 6,5: entra e aiuta anche nella spinta offensiva, arrivando anche - udite udite - a tirare in porta... ma l'esito del tentativo è quello dell'emoji della scimmietta con le mani sugli occhi;
Paolo Zampelli dal 1° del s.t. (al posto di M. Piubelli) voto 7: "cercasi disperatamente ruolo"... però, tutto sommato, meglio delle precedenti presenze in campo;
Pietro Leso dal 1° del s.t. (al posto di A. D'Orazio) voto 6,5: si vede che i 'numeri' ci sono, ma sono ancora nella sacca della tombola. Speriamo che prima o poi li estragga;
Elia Squarzoni dal 15° del s.t. (al posto di E. Bigagnoli) voto 7: entra in campo sapendo che la sua Inter le sta buscando con l'Udinese, ma sono comunque 20 minuti giocati a buoni livelli;
Tiziano Salier dal 25° del s.t. (al posto di G. Arto) s.v.: alcuni minuti di partita. Troppo pochi per un voto.

Si ringrazia anche Francesco Di Maria e Sergio Fasoli.

domenica 17 dicembre 2017, by Bianco

 

11^ giornata di andata - giovedì 7 dicembre 2017

LOVERS BARDOLINO - MOZZECANE     0 - 0 (p.t. 0 - 0)

Alla fine un punto a testa dovuto a due squadre che hanno palesemente dimostrato la mancanza di chi la butta dentro...

1° TEMPO: primi 35 minuti giocati a viso aperto da entrambe le formazioni, con una unica occasione per parte degne di essere riportate nelle cronache. Prima è il numero 1 di casa DENIS ROSOLA che devia in angolo una bella conclusione dai 15 metri dopo una geometrica azione degli ospiti. Una decina di minuti più tardi, bella azione anche del Bardolino, con discesa sulla destra di DAVIDE CRISTINI e conclusione appena sopra la traversa di MICHELE PIUBELLI.

2° TEMPO: frazione di gara vinta ai punti dal Mozzecane. Il momento più interessante avviene a metà tempo nel giro di un paio di minuti. Prima sono i padroni di casa con DANIELE MURADOR a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa dalla cortissima distanza, che esce di pochissimi centimetri, a portiere battuto. Sul rovesciamento di fronte, è il numero 1 di casa DENIS ROSOLA che salva la propria porta con un intervento strepitoso su tiro dai 10 metri deviato da un proprio compagno nell'angolo alto a destra .

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 7,5: paratona salva partita. Per il resto... normale amministrazione, o quasi;
Andrea Pellegrini voto 6,5: i progessi a questo punto sono reali, non casuali. Continua così;
Yari Campagnari voto 7: sempre presente, però a volte è troppo precipitoso nel cercare di risolvere la situazione di pericolo, rischiando oltre il dovuto;
Mattia Picchieri voto 7: sta dimostrando qualche attitudine in più nel ruolo di centrale, ma gli manca "peso specifico"....;
Matteo Orsato voto 7,5: ... "peso specifico" che Orso ha per lui (e tanto). Cmq, per la seconda volta consecutiva, THE BEST;

CENTROCAMPO:
Davide Cristini voto 6,5: dopo l'infortunio, si vede che gli manca il ritmo partita, ma indubbiamente sempre ottima presenza;
Michele Piubelli
voto 6,5: da ordine a centrocampo, ma nel serbatoio c'è benzina per soli 20/25 minuti;
Daniele Murador voto 7: non è l'eroe della giornata per pochissimi centimentri;
Alessandro d'Orazio voto 6: è dappertutto, ma perdere 10 palle contese su 10, vuol dire... che tutti i soldi spesi in palestra sono buttati via;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 6: l'arbitro gli fischia fallo contro in ogni contrasto, ma "alzare bandiera bianca" non è giustificabile;
Paolo Zampelli voto 6: una volta l' "Avvocato" avevo il suo "bello di notte". Noi di notte abbiamo "il bello";

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 1° del s.t. (al posto di M. Piubelli) voto 6,5: qualche cross veramente interessante, che è quello che ci si aspetta da quel ruolo... ma è troppo poco. Può e deve fare molto di più;
Mattia Fasoli dal 1° del s.t. (al posto di P. Leso) voto 6: non è che non ce la metta tutta. E' che serve anche la concretezza;
Simone Fior dal 1° del s.t. (al posto di P. Zampelli) voto 6: magari nel primo tempo qualche pallone giocabile gli sarebbe arrivato, ma nel secondo proprio.... nebbia;
Edoardo Bigagnoli dal 10° del s.t. (al posto di A. Pellegrini) voto 6,5: entra per neutralizzare la velocità dell'avversario entrato poco prima... e così è;
Riccardo Bigagnoli dal 20° del s.t. (al posto di A. d'Orazio) s.v.: ha giocato poco più di 5 minuti per doppia ammonizione... ma sinceramente l'arbitro ha esagerato.

Si ringrazia anche Andrea Zambotto, Yari Cristini e Eugenio Pasqualini.

venerdì 8 dicembre 2017, by Bianco

 

10^ giornata di andata - sabato 2 dicembre 2017

SONA 97 - LOVERS BARDOLINO     1 - 0 (p.t. 1 - 0)

Non sembrava proprio una partita tra la 1^ in classifica e la quart'ultima. Risultato bugiardo. Un pareggio era più che giusto, considerando che in 75 minuti di partita di veri tiri in porta ce n'è stato... mezzo, quello del gol !!! Unica consolazione per noi, è che aumenta il credito con la buona sorte...

1° TEMPO: primo tempo "vinto ai punti" dagli ospiti, che pur al cospetto di una delle squadre in testa al campionato, gioca senza timori. Sì, ok, mai una conclusione in porta, solo due tiri dalla distanza, uno con SIMONE FIOR e uno con VANNI LONARDI, che comunque sbagliano il bersaglio di poche decine di centrimetri. Poi, verso il 20°, in una azione "palla lunga" dalla difesa, i padroni di casa scavalcano tutta la squadra ospite, che si fa trovare impreparata, permettendo all'avanti del Sona di trovarsi a tu per tu con ANDREA ZAMBOTTO che nulla può. Nonostante tutto, il Bardolino torna a giocare con convinzione, ma senza mai impensierire seriamente il numero 1 di casa.

2° TEMPO: seconda frazione di gioco più in mano ai padroni di casa, che non trovano mai comunque una conclusione che può impensierire l'estremo difensore ospite, se non in una occasione da calcio di punizione da fuori area, ma con pallone destinato comunque fuori.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 7: sarebbe meglio un senza voto, ma la sua 'personalità' da comunque sicurezza alla difesa;
Mattia Pichierri voto 6,5: è apparso più presente in campo rispetto alle precedenti partite. In crescita;
Andrea Pellegrini voto 6,5: sta migliorando nel possesso di palla e nella scelta dei tempi, anche in uscita. Un "disastro" quando invece c'è da difendere il pallone conquistato;
Yari Campagnari voto 6: solita esuberanza atletica e fisica, rischiando a volte troppo... vedi il gol subito;
Matteo Orsato voto 7,5: ottimo. Migliora di partita in partita, diventando un punto di riferimento per i compagni. THE BEST;

CENTROCAMPO:
Elia Squarzoni voto 6: con un piede già sull'areo per le meritate ferie, impegna non poco sulla fascia il suo diretto avversario, molto più esperto, ma sicuramente più lento;
Vanni Lonardi
voto 7: buon rientro, da' ordine e tranquillità in una zona di campo dove l'esperienza è fondamentale;
Paolo Zampelli voto 6,5: l'impegno e la volontà non mancano, le "giocate" anche, ma non ci siamo ancora sulle misure del campo. La porta è sempre una chiméra;
Alessandro d'Orazio voto 6,5: rientra dopo un lungo forzato riposo, tanta voglia, tanta grinta, ma poca sostanza;

ATTACCO:
Gabriele Arto voto 7: il 'nano' (come qualche avversario lo ha apostrofato) è sicuramente il giocatore più 'convinto' fra le nostre giovani leve. Avanti così;
Simone Fior voto 6,5: non è facile giocare quei pochi palloni, e sporchi, che arrivano là davanti, ma comunque non molla mai;

SOSTITUZIONI:
Pietro Leso
dal 1° del s.t. (al posto di E. Squarzoni) voto 7: bene, molto bene, buone giocate e anche di sostanza, ma può e deve fare molto meglio;
Stefano Giannico dal 10° del s.t. (al posto di A. Pellegrini) voto 6: parte malissimo, riprendendosi verso il finale della partita;
Riccardo Bigagnoli dal 13° del s.t. (al posto di P. Zampelli) voto 6: nonostante i suoi bellissimi 20 anni, sa farsi rispettare in una zona del campo difficile, ma c'è ancora tanta strada da fare;
Mattia Fasoli dal 18° del s.t. (al posto di S. Fior) voto 6: si getta subito nella mischia, ma anche lui capisce presto che i palloni che arrivano nella sua zona, sono sempre "casuali";
Edoardo Bigagnoli dal 23° del s.t. (al posto di G. Arto) voto 6,5: ancor più di Mattia, gioca pochissimi minuti, ma 'randella' a destra e manca senza pietà....

Si ringrazia anche Tiziano Salier, Erik Doss e Sergio Fasoli.

sabato 2 dicembre 2017, by Bianco

 

9^ giornata di andata - venerdì 24 novembre 2017

LOVERS BARDOLINO - CRAZY VERONA     0 - 3 (p.t. 0 - 2)

Partita dall'esito scontato, ma con i padroni di casa apparsi un po' troppo remissivi.

1° TEMPO: partenza convinta dei padroni di casa che solo dopo pochi secondi potrebbero passare in vantaggio, ma STEFANO GIANNICO si mangia clamorosamente una facilissima occasione dalla corta distanza. Poi un po' alla volta, la capoclassifica prende in mano il gioco e la partita, anche se il gol del vantaggio, al 22°, arriva da uno svarione difensivo dei padroni di casa, sfruttato al meglio. Qualche minuto più tardi, con il Bardolino troppo sbilanciato in avanti, arriva il raddoppio del Crazy grazie ad un micidiale contropiede.

2° TEMPO: i padroni di casa provano subito a raddrizzare la partita, ma in un nuovo capovolgimento di fronte, dopo soli 5 minuti, in un altra velocissima ripartenza, arriva il gol dello 0-3. A quel punto, gli ospiti potrebbero dilagare, ma un po' per l'imprecisione e un po' per alcuni buoni interventi dell'estremo difensore di casa, il passivo per i lacustri non peggiora.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 6: tutti i soldi spesi per le cure del Dott. Zamb8 non servono ad una beata m****ia;
Yari Cristini voto 6,5: fa fatica ad assimilare la difesa a tre, soprattutto in una partita di questo tipo;
Andrea Pellegrini voto 6,5: alcune buone uscite palla al piede, ma poco convinto nei momenti decisivi;
Mattia Pichierri voto 7: partenza un po' troppo 'distratta'. Poi via via sempre meglio;

CENTROCAMPO:
Davide Cristini voto 8: decisamente IL MIGLIORE;
Daniele Murador
voto 7: si è rivisto il Capitano che combatte su ogni pallone;
Yari Campagnari voto 6: solita volitiva partita, ma decisamente fuori ruolo;
Riccardo Bigagnoli voto 6: boh !!!!;
Stefano Giannico voto 6: esordio da titolare in questo campionato: da dimenticare!;

ATTACCO:
Simone Fior voto 6,5: ha fatto quel che poteva con quei pochi palloni che gli sono arrivati;
Pietro Leso voto 7,5: ottima partita. Finalmente si rivede il Pietro che conosciamo... Peccato per la sostituzione;

SOSTITUZIONI:
Elia Squarzoni
dal 1° del s.t. (al posto di Y. Cristini) voto 6,5: fa il suo compito, senza strafare;
Sergio Fasoli dal 1° del s.t. (al posto di R. Bigagnoli) voto 6,5: non ha certamente il ritmo partita nelle gambe, ma i palloni che tocca, li gioca discretamente;
Tiziano Salier dal 1° del s.t. (al posto di S. Giannico) voto 6: fatica ad entrare in partita. Quando lo fa, è quasi finita;
Nicola Visentini dal 10° del s.t. (al posto di P. Leso) voto 6,5: niente di eccezionale, ma cerca di dare un perché alla sua presenza in campo;
Edoardo Bigagnoli dal 15° del s.t. (al posto di A. Pellegrini) voto 6,5: se non altro, ce la mette veramente tutta.

Si ringrazia anche Francesco Di Maria e Andrea Zambotto.

venerdì 24 novembre 2017, by Bianco

 

8^ giornata di andata - venerdì 17 novembre 2017

LOVERS BARDOLINO - SAN LORENZO     2 - 3 (p.t. 2 - 1)

Partita molto bella, combattuta, con grinta e la giusta 'cattiveria' da entrambe le parti, ma mettiamo subito le cose in chiaro: il divario in classifica fra le due squadre, si è visto, soprattutto nel secondo tempo. Questo non vuol dire che comunque la gara sia stata falsata da alcune decisioni arbitrali apparse abbastanza squilibrate, una delle quali ha deciso la partita... ma il calcio insegna che poi, nell'arco di un campionato, tutto si riequilibria.

1° TEMPO: gli ospiti appaiono più che altro in gita sul lago di Garda. Dopo solo 1 minuto sono sotto, grazie ad una clamorosa indecisione del numero 1, che permette a SIMONE FIOR, di rapina, di appoggiare comodamente il pallone in fondo al sacco. Dopo neanche 15 minuti, arriva il secondo gol per il Bardolino, grazie ad un tiro cross di MATTEO ORSATO che si infila goffamente alle spalle dell'estremo difensore del San Lorenzo. Passano 5 minuti, e i padroni di casa sfiorano il terzo gol con un colpo di testa di SIMONE FIOR che esce di pochi centimetri, a portiere battuto. Poi, al 30°, la svolta: l'arbitro non concede un netto fallo di mano al limite dell'area da parte di un difensore del San Lorenzo, che riparte in contropiede, mentre tutti i lacustri si fermano a protestare. L'ottuagenario EUGENIO PASQUALINI, lasciato solo nel proprio centrocampo, si arrangia come può, e ferma con un fallo l'azione degli ospiti, a 30 metri dalla porta. Dalla seguente punizione, il San Lorenzo, fino a quel momento non-pervenuto, accorcia, grazie al tiro diretto in porta, che deviato dalla barriera, si infila proprio sotto l'incrocio. Subito dopo, arriva anche l'occasione del 2 a 2, ma l'avanti ospite, partito in sospetto fuorigioco, a tu per tu con il nostro DENIS ROSOLA, calcia malamente e sbaglia la porta di almeno 5 metri.

2° TEMPO: dopo un minuto il Bardolino va vicino al gol del 3 a 1. Cross dalla destra di DAVIDE CRISTINI, nuovo colpo di testa di SIMONE FIOR, il pallone scavalca l'estremo difensore ospite, sbatte sulla traversa, cade sulla linea di porta, ma non finisce in rete. Scampato il pericolo, il San Lorenzo si riversa nel centrocampo avversario, ed arriva al pareggio al 12° con un doppio colpo di testa in area. La partita sembra riequilibrarsi, ma poi gli ospiti sfiorano ripetutamente il gol del 2 a 3. Al 25° con un tiro da fuori area deviato superbamente in angolo da DENIS ROSOLA. Al 32° con una doppia occasione consecutiva: prima è sempre DENIS ROSOLA che salva in angolo d'istinto un tiro da pochi passi, e sul seguente calcio d'angolo, la palla, colpita sporca, finisce sulla traversa ed esce a lato. Il vantaggio degli ospiti sarebbe anche meritato, visto che il Bardolino non risponde più colpo su colpo. Ma non arriva, grazie anche alle prodezze dell'estremo difensore di casa, che comunque, è pagato (e profumatamente!!!) per fare il suo lavoro. Sembra ormai fatta per i gialloblu, un punticino che smuove la classifica, ma non hanno fatto bene i conti con il Direttore di Gara. Nel terzo minuto di recupero, fischia sulla tre quarti un'inesistente fallo di GABRIELE ARTO, che viene anche espulso per doppia ammonizione. Sulla seguente palla "buttata" in area, si accende un gigantesco parapiglia, fino a quando la palla rotola beffardamente in fondo al sacco.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 8: semplicemente MOSTRUOSO;
Eugenio Pasqualini voto 7: fiero di essere amico di un 63enne che sgambetta in campo come un 23enne. SPECIAL ONE;
Yari Campagnari voto 7: solito baluardo difensivo, anche se soffre di amnesie che qualche volta le paghiamo care;
Andrea Pellegrini voto 7: sembra quasi che lui in campo ci vada per sbaglio. Invece no, ma dovrebbe farsi rispettare di più;
Matteo Orsato voto 7,5: ottima prestazione, coronata anche da un gol un po' fortuito. Ma ci sono sempre quei 5-6-7... (periodico) kili di troppo;

CENTROCAMPO:
Davide Cristini voto 7: anche se il ruolo non è il suo, su un campo grande si trova decisamente più a suo agio;
Vanni Lonardi
voto 7,5: sembrava l'ultimo dei Mohicani. Nonostante il torto subito allo scadere, ha ancora la voglia di provarci;
Daniele Murador voto 7: con un centrocampo forte come quello avversario, ha faticato non poco, subendo anche qualche entrata scomposta di chi, invece di colpire il pallone (quello bianco e tondo), colpiva le sue gambe;
Simone Zanoni voto 6,5: non è lui. L'infortunio lo condiziona un po', e non spinge a dovere;

ATTACCO:
Simone Fior voto 8: non so se il Mister sarà d'accordo, ma siccome qui scrivo io, per me ABSOLUTELY THE BEST;
Gabriele Arto voto 8: grandissima, superba, elegante ma anche 'gajarda' partita. Grande Pupo;

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 1° del s.t. (al posto di E. Pasqualini) voto 7: com'è che hai risposto al 10? "Sì, io gioco negli Amatori, ma ricordati che tu stai giocando contro me". Touché!!!;
Riccardo Bigagnoli dal 10° del s.t. (al posto di S. Zanoni) voto 6,5: non riesce ad entrare in partita. Meglio: non si riesce a capire qual'è il ruolo dove può rendere meglio;
Pietro Leso dal 15° del s.t. (al posto di S. Fior) voto 6,5: torna a giocare nel suo ruolo, ma nel momento più difficile della gara;
Mattia Pichierri dal 25° del s.t. (al posto di M. Orsato) s.v.: ... però serve più cattiveria quando si gioca una partita ad alto contenuto agonistico.

Si ringrazia anche Andrea Zambotto, Edoardo Bigagnoli, Yari Cristini, Dejan Bako e Mattia Lavezzari.

sabato 18 novembre 2017, by Bianco

 

7^ giornata di andata - sabato 11 novembre 2017

SPORTING SALIONZE - LOVERS BARDOLINO     1 - 0 (p.t. 1 - 0)

Un risultato di parità avrebbe rispecchiato meglio l'equilibrio in campo, ma questa volta la dea bendata non ci ha dato una mano.

1° TEMPO: partita subito bella, con occasioni in avvio da una parte e dall'altra, grazie anche ad un campo molto piccolo che favorisce il gioco nelle vicinanze delle porte. Al 15° il gol partita. Discesa sulla destra dei padroni di casa, che trovano un varco chiuso alla disperata da YARI CAMPAGNARI che entra scompostamente, e causa il penalty, realizzato con palla da una parte e il nostro ANDREA ZAMBOTTO dall'altra. Timida la reazione degli ospiti, che sembrano intimoriti dal gioco più aggressivo dello Sporting.

2° TEMPO: ripresa invece con il Bardolino più convinto alla ricerca del pareggio, che lascia ampi spazi al contropiede avversario. Molte le occasioni che capitano agli ospiti, ma senza mai trovare la stoccata vincente, con un estremo avversario di casa impegnato seriamente solo in un paio di occasioni. Dall'altra parte, invece, il numero 1 ospite viene impegnato solo con tiri dalla distanza, qualcuno anche insidioso, salvando la propria porta con una uscita 'disperata' nei minuti di recupero..

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 7: impegnato seriamente con tiri dalla distanza, se la cava con sicurezza;
Yari Cristini voto 6,5: non si fa mettere in soggezione dalla grinta, qualche volta esagerata, degli avversari, ma certo soffre più dei suoi compagni;
Yari Campagnari voto 6: una colonna della difesa, sempre presente, ma è già al secondo rigore per troppa irruenza;
Andrea Pellegrini voto 6,5: come un motore diesel: a rilento all'inizio, ma poi quando carbura, ribatte colpo su colpo;
Mattia Pichierri voto 6-: esordio anche per lui, ma soffre troppo su quella fascia, anche perché troppo rispettoso degli avversari;

CENTROCAMPO:
Davide Cristini voto 6,5: non era nel suo ruolo. Parte bene, ma va spegnendosi minuto dopo minuto;
Vanni Lonardi
voto 7,5: agevolato dalle dimensioni ridotte del campo, gioca una infinità di palloni, sbagliando lo stretto necessario. THE BEST;
Daniele Murador voto 7: grinta da vendere. Forse anche troppa, ma di certo è lui, più degli altri, a spingere i compagni alla ricerca del pareggio;
Riccardo Bigagnoli voto 6: partita anonima. Si isola nella sua zona di campo e non rende quello che potrebbe;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 6,5: solita grinta da leone, ma ben controllata da una difesa avversaria sempre attenta;
Gabriele Arto voto 6,5: soffre tanto la fisicità avversaria, ma quando c'è da mettere giù il pallone e giocarlo, non si fa pregare;

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 1° del s.t. (al posto di M. Pichierri) voto 7: rinforza meglio quella zona del campo, aiutando anche nella spinta alla ricerca del pareggio;
Erik Doss dal 5° del s.t. (al posto di R. Bigagnoli) voto 6,5: si vede lontano un miglio che non è in peso forma, ma da uguale distanza si vede che a pallone sa come si gioca;
Matteo Orsato dal 10° del s.t. (al posto di G. Arto) 7: entra in campo quasi a freddo, ma dimostra subito che lui la partita la stava già giocando anche in panchina;
Elia Squarzoni dal 15° del s.t. (al posto di Y. Cristini) voto 6: lui invece impiega un po' troppo ad entrare in partita, e quando lo fa, mancano pochi minuti al termine;
Edoardo Bigagnoli dal 20° del s.t. (al posto di D. Cristini) voto 6,5: ha avuto solo 15 minuti a disposizione, ma ha fatto vedere quanta voglia c'era di giocare.

Si ringrazia anche Mattia Fasoli, Paolo Zampelli e Sergio Fasoli.

sabato 11 novembre 2017, by Bianco

 

6^ giornata di andata - venerdì 3 novembre 2017

LOVERS BARDOLINO - PONTE CRENCANO     1 - 1 (p.t. 0 - 0)

Un punto ciascuno, non fa male a nessuno.

1° TEMPO: 35 minuti abbastanza anonimi da parte di entrambe le squadre. Solo due occasioni, una per parte. La prima è per gli ospiti. Solo una vera prodezza del numero 1 di casa DENIS ROSOLA impedisce agli ospiti di passare in vantaggio. Qualche minuto più tardi è invece un tiro da fuori area di VANNI LONARDI ad uscire a lato di un niente a portire avversario battuto.

2° TEMPO: seconda frazione di gioco più vivace, con le due squadre alla ricerca del gol partita. Passano in vantaggio i padroni di casa su calcio di rigore trasformato al 10° da ENRICO COPPINI. Forte la reazione degli ospiti, che spingono sull'accelleratore alla ricerca di riequilbrare la partita, lasciando ampi spazi nel proprio centrocampo. Ma è solo da calcio piazzato dalla tre quarti che 5 minuti più tardi raggiungono il pari su colpo di testa che si infila a fil di palo. Poi vari tentativi da una parte e dall'altra, con qualche rischio in più per i padroni di casa.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 7,5: la parata nel primo tempo vale oro quanto pesa lui...;
Davide Cristini voto 7,5: inesauribile. In difesa quasi impeccabile. E quando vede che davanti i compagni non ne cavano un ragno dal buco, ci prova anche lui. Riprova: sarai più fortunato;
Yari Campagnari voto 7: insuperabile, a parte sull'azione del gol subito, dove si è fatto trovare disattento;
Daniele Murador voto 6: questa volta una partita sottotono del Capitano;
Andrea Pellegrini voto 6: rientro non certo all'altezza. Con Yari confeziona la distrazione che costa il pareggio. Caso clinico da studiare;

CENTROCAMPO:
Simone Zanoni voto 8,5: in campo mezzo acciaccato, sfodera un partitone-one-one-one. In certe discese, Alberto Tomba gli faceva un baffo. THE BEST;
Vanni Lonardi
voto 7: diligente e attento, però forse comincia ad accusare un po' di stanchezza;
Paolo Zampelli voto 6: niente da fare. Un infortunio lo ferma dopo 20 minuti, ma prima non è che abbia fatto chissà cosa;
Gabriele Arto voto 6,5: esordio in campionato per Pupo. Non male, anche se può fare ancora di più;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 6: di fronte ad una difesa esperta, tocca pochi palloni, non aiutando la squadra a rifiatare;
Alessandro d'Orazio voto 6: nelle partitelle durante la settimana, fa vedere che i numeri li ha. Ma poi in partita... quei numeri li perde...;

SOSTITUZIONI:
Riccardo Bigagnoli
dal 25° del p.t. (al posto di P. Zampelli) voto 6: svogliato ed inutilmente nervoso. Non ci siamo;
Mattia Fasoli dal 10° del s.t. (al posto di A. d'Orazio) voto 6,5: da' un po' più di profondità alla squadra in quella fascia del campo, ma ci vuole ben altro;
Simone Fior dal 15° del s.t. (al posto di E. Coppini) 6: se Coppini soffriva la difesa esperta, a lui quella stessa difesa ha fatto vedere ancora meno palloni;
Stefano Giannico dal 20° del s.t. (al posto di A. Pellegrini) voto 6: inserito in mezzo al campo in una zona non sua, vaga come uno zombie alla ricerca di qualche osso da azzannare.

Si ringrazia anche Yari Cristini, Matteo Orsato, Tiziano Salier, Edoardo Bigagnoli e Andrea Zambotto.

venerdì 3 novembre 2017, by Bianco

 

5^ giornata di andata - sabato 28 ottobre 2017

DOSSOBUONO - LOVERS BARDOLINO     4 - 2 (p.t. 3 - 1)

Rovinosa caduta in quel di Dossobuono. Risultato giusto, anche se....

1° TEMPO: prima frazione di gara decisamente in mano ai padroni di casa, favoriti soprattutto da una entrata in campo poco convinta da parte dell'11 lacustre. Dopo soli 2 minuti arriva il primo campanello d'allarme per gli ospiti, graziati da una maldestra conclusione a pochi metri dalla linea di porta di un attaccante del Dossobuono. Poi è un grande intervento del numero 1 ANDREA ZAMBOTTO a salvare la porta del Bardolino. Ma è in una delle rare sortite in avanti degli ospiti, che arriva il primo dei sei gol della partita. Al 20', il portiere di casa rinvia maldestramente un passaggio indietro di un compagno. Il pallone finisce sui piedi di LORIS BRENTEGANI che non si fa certo pregare, e con un gran tiro dai 25 metri, realizza a fil di palo, nonostante il disperato tentativo dell'estremo difensore avversario. Pronta la reazione del Dossobuono che arriva subito al pareggio, grazie comunque ad un rigore apparso abbastanza generoso. E dopo due minuti,al 25°, raddoppia con la difesa ospite ferma a guardare. Quindi passano 5 minuti, e con una veloce azione di contropiede, arriva il terzo gol dei padroni di casa.

2° TEMPO: un po' perché Mister FRANCESCO CELLARO sprona i suoi, un po' perché il Dossobuono perde di lucidità, la partita si riequilibria. Le azioni si fanno insistenti, e per le buone parate degli estremi difensori da una e dall'altra parte, il risultato resta sul 3 a 1, fino a quando, con il Bardolino sbilanciato in avanti, il Dossobuono colpisce al 27° con un bel colpo di testa su cross dalla tre quarti. Reazione degli ospiti, che accorciano nuovamente al 29°, questa volta su calcio di rigore realizzato da ENRICO COPPINI. I gialloblu ci provano a riaprire la partita, e su calcio d'angolo, 3 minuti più tardi, PAOLO ZAMPELLI di testa sfiora il gol del 4 a 3, che avrebbe riaperto le danze. Da quel momento, e anche nei 5 minuti di recupero, qualche altro tentativo ospite, ma niente di fatto.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 7: ottima prestazione. Prova anche a parare il rigore, e ci va vicino;
Davide Cristini voto 8: molto bene. Poche parole (anzi, neanche una), ma tanto calcio, e di qualità. THE BEST;
Yari Campagnari voto 6,5: non riusciva ad alzare un pallone che fosse uno, sia nei rinvii che nelle punizioni. Procurategli enervit;
Daniele Murador voto 6,5: tanta generosità, non ripagata da un eccessivo nervosismo;
Matteo Orsato voto 6: niente. Giornata negativa. Il pallone sembrava stregato;

CENTROCAMPO:
Simone Zanoni s.v.: si fa male praticamente subito, o era distratto da alcune presenze 'aliene' sugli spalti???;
Vanni Lonardi
voto 6,5: tantissima voglia di fare, qualche bel numero, costretto a fare il torello con un centrocampo avversario molto più organizzato;
Riccardo Bigagnoli voto 7: da' l'anima, ruggisce su ogni pallone, ma non riesce proprio a diventare il vero gladiatore del centrocampo;
Loris Brentegani voto 7: era in giornata di grazia. Peccato per l'infortunio. Speriamo non sia nulla di grave;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 7: e beh, averne altri 10 di combattenti così in campo, dall'inizio alla fine. Un esempio che i giovani della squadra dovrebbero seguire...;
Mattia Lavezzari voto 6 -: il Dibala de noaltri era troppo nervoso, fino ad arrivare alla giusta espulsione;

SOSTITUZIONI:
Nicola Visentini
dal 14° del p.t. (al posto di S. Zapo) voto 6: entrato a freddo, non riesce a incidere sulla fascia. Anonimo;
Paolo Zampelli dal 32° del p.t. (al posto di L. Brentegani) voto 7: bene. Entrato ancora più a freddo di Visentini, questa volta incide positivamente e prende per mano il centrocampo;
Michele Piubelli dal 10° del s.t. (al posto di M. Orsato) 6,5: entra e fiancheggia Zampelli nel dar ancor più ordine al centrocampo;
Alessandro d'Orazio dal 15° del s.t. (al posto di R. Bigagnoli) voto 6: non riesce a trovare la giusta sistemazione in campo, proprio nel momento in cui serviva uno che invece desse più spinta in avanti;
Yari Cristini
dal 20° del s.t. (al posto di V. Lonardi) voto 6,5: al 17enne della squadra di certo non manca il carattere. Spinge sulla fascia ed entra senza alcun timore reverenziale su avversari che potrebbero essere... suo padre.

Si ringrazia anche Francesco Di Maria, Mattia Fasoli e Tiziano Salier.

Sabato 28 ottobre 2017, by Bianco

 

4^ giornata di andata - venerdì 20 ottobre 2017

LOVERS BARDOLINO - SAN ZENO MONTAGNA     1 - 0 (p.t. 0 - 0)

Non è stata certo una bella partita, anzi, ma se c'è stata una squadra che fin dall'inizio ha dimostrato di volerla vincere, sicuramente è stata quella di casa.

1° TEMPO: partenza a testa bassa dei padroni di casa che nei primi 10 minuti chiudono nella metà campo avversaria i neroverdi del San Zeno di Montagna. Tanta pressione, tanti batti e ribatti in area, ma senza trovare la stoccata giusta per sbloccare il risultato. Poi gli ospiti cominciano a reagire, riequilibrando un po' l'andamento della partita, ma con il Bardolino che cerca più convintamente la via del gol, senza tuttavia creare grandi occasioni.

2° TEMPO: gli undici di casa ritornano in campo con la stessa convinzione del primo tempo, e man mano che passano i minuti, gli ospiti cominciano a cedere. Un primo campanello d'allarme arriva verso il 10°, quando con una bellissima azione palla a terra, il neo entrato Nicola Visentini si trova a tu per tu con l'estremo difensore avversario, che salva la propria porta con una uscita disperata sui piedi dell'attaccante. Ed è pochi minuti dopo, che arriva il gol partita. Bella ed improvvisa girata dal limite dell'area di Enrico Coppini che sorprende questa volta il numero 1 del San Zeno di Montagna, apparso leggermente indeciso. Gli ospiti, costretti a sbilanciarsi per cercare di raddrizzare il risultato, lasciano ampi spazi al Bardolino, che in più di un'occasione sfiora il raddoppio. Fra le varie occasioni, degne di nota quella di Capitan Daniele Murador e quella di Vanni Lonardi. In mezzo, grande (e unica) parata del numero 1 di casa, Denis Rosola, su missile terra-aria direttamente da calcio di punizione dal limite.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 6,5: ottima risposta nell'unico vero, ma pericolosissimo, tiro in porta;
Davide Cristini voto 7: una garanzia. Sempre concentrato, sbaglia poco o niente;
Yari Campagnari voto 7: se comincia a prendere anche più fiducia nelle sue possibilità, nei prossimi anni può anche provare a seguire la strada intrapresa da Matteo Frezza, che domenica scorsa ha esordito titolare in 2^ categoria;
Daniele Murador voto 7,5: un vero e proprio trascinatore. Peccato che la tecnica lo limiti in certe occasioni;
Matteo Orsato voto 6: esordio assoluto nei Lovers. Vende al laterale del San Zeno 300 minuti, 1000 messaggi e 5 giga, un Iphone e un Nokia 3310 a 200€ al mese per 99 mesi. Poi si accorge di aver dimenticato le ciabatte per la doccia e si fa sostituire. "Servizio clienti";

CENTROCAMPO:
Simone Zanoni voto 7: dopo un anno sabatico nei migliori centri massaggi thai, torna e fornisce una prestazione da chierichetto senza commettere quasi nessun fallo. "Quanti gialli ho?";
Vanni Lonardi
voto 8: non gioca nel suo ruolo naturale, ma è così concentrato che non si farebbe superare manco dalle donne incinta in coda al supermercato. SIMPLY THE BEST;
Paolo Zampelli voto 6 -: non riesce a prendere le misure del campo. Fino all'anno scorso la porta era a 10 metri. Adesso è là in fondo, a 40 metri, lontana, lontanissima...;
Riccardo Bigagnoli voto 6,5: solita prepotenza fisica, ottima interdizione, ma c'è da lavorare moltissimo sulla tecnica. Il tempo c'è, vista l'età...;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 7: prende più botte di un pungiball alla festa della salsiccia di Quarto Oggiaro. Però non fa una piega, segna il gol vittoria, che porta i 3 punti alla compagine gialloblu. "Bomber ma non troppo";
Alessandro d'Orazio voto 6,5: non concepisce il centrocampo a cinque nemmeno nel calcio balilla, sfoderando una prestazione più appannata delle serate nel vicentino. "Nebbia alta in Val Padana";

SOSTITUZIONI:
Nicola Visentini
dal 1° del s.t. (al posto di A. D'Orazio) voto 6,5: esordio assoluto nei Lovers anche per lui. Parte molto bene, ma poi va via via perdendo di vista l'obbiettivo;
Mattia Lavezzari dal 1° del s.t. (al posto di P. Zampelli) voto 6,5: tecnica sopraffina, buona visione di gioco, scarsa fisicità, preparazione atletica... latitante;
Loris Brentegani dal 5° del s.t. (al posto di R. Bigagnoli) 7: ottimo impatto con la partita. Prova anche giocate di alta qualità, ma si intestardisce troppo nel possesso palla;
Elia Squarzoni dal 10° del s.t. (al posto di M. Orsato) voto 6,5: torna in campo dopo l'infortunio di 6 mesi fa. Senza alcun timore;
Simone Fior
dal 15° del s.t. (al posto di E. Coppini) voto 7: per la quarta volta entra in campo nel secondo tempo. E da' il massimo in quei 20 minuti.

Si ringrazia anche Gabriele Arto, Yari Cristini, Mattia Fasoli e Andrea Zambotto.

Venerdì 20 ottobre 2017, by Bianco & Denis

 

3^ giornata di andata - venerdì 13 ottobre 2017

BEARS CASTELNUOVO - LOVERS BARDOLINO     1 - 1 (p.t. 1 - 1)

Il recupero di solo 48 ore prima faceva temere il peggio sulle gambe degli ospiti, ma alla fine invece la reazione è stata di tutto rispetto. Un buon e meritato punto contro una squadra giovanissima: il più 'vecchio' era del'92.

1° TEMPO: partono subito in quarta i padroni di casa, che su classica azione di rimessa in velocità, passano in vantaggio al 3° con un bel diagonale, sul quale il numero 1 degli ospiti, Denis Rosola, si oppone con il braccio di richiamo. Pronta la reazione del Bardolino, che pareggia dopo soli 6 minuti con un gol 'rapina' di Enrico Coppini. Poi una mezz'ora vinta ai punti dai Bears che sfiorano il gol in un paio di occasioni, ma l'estremo difensore ospite 'ripara' all'indecisione avuta nel gol subito, salvando prima di piedi e poi rimediando ad una sua non perfetta presa su tiro innocuo dalla distanza.

2° TEMPO: iniziativa sempre in mano dei padroni di casa, che alla fine però non si concretizza mai con qualcosa di 'serio' verso la porta avversaria. Anche il Bardolino si affaccia raramente nell'area dei padroni di casa, ma senza mai trovare il momento opportuno per concludere a rete.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 7: qualche indecisione di troppo, ma ha il merito di salvare la propria porta in un paio di occasioni;
Davide Cristini voto 7: sempre presente in fase difensiva, concede poco sulla propria fascia;
Vanni Lonardi voto 7: per quello visto in queste 3 partite, è decisamente il ruolo che gli si addice maggiormente;
Daniele Murador voto 7: le sue buone prestazioni non sono una novità, ma è apparso un po' troppo nervoso;
Yari Cristini voto 6: il minorenne della squadra comincia a soffrire la sua giovane età. Con calma... si abituerà;

CENTROCAMPO:
Sergio Fasoli voto 6 -: è apparso un po' troppo fuori dalla "battaglia";
Paolo Zampelli
voto 7: molto meglio di 48 ore prima. Forse è l'uomo d'ordine che manca da tempo a centrocampo;
Simone Zanoni voto 7: un combattente nato. E comincia anche a gestire bene la sua esuberanza fisica;
Mattia Fasoli voto 6,5: per il momento niente di eccezionale, ma voglia e grinta da vendere;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 7,5: ottimo. IL MIGLIORE. Non solo per il gol, ma perchè cerca e conquista palla e falli, facendo respirare la difesa. Unico neo: "el parla masa, dentro e fora el campo" (cit.);
Alessandro d'Orazio voto 7: gioca da primo difensore della squadra, tenendo sempre in allerta la difesa avversaria. Ottimi i corner: sempre pericolosissimi;

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 1° del s.t. (al posto di S. Fasoli) voto 7: buon rientro, in attesa di tempi migliori;
Tiziano Salier dal 5° del s.t. (al posto di Y. Cristini) voto 6: esordio nei Lovers. Da rivedere in futuro;
Edoardo Bigagnoli dal 10° del s.t. (al posto di M. Fasoli) 6,5: per lui esordio in questo campionato. Solita grinta;
Simone Fior dal 15° del s.t. (al posto di E. Coppini) voto 6: soffre tremendamente la velocità dei giovanissimi avversari.

Si ringrazia anche Francesco Di Maria, Erik Doss, Andrea Pellegrini, Elia Squarzoni e Andrea Zambotto.

Venerdì 13 ottobre 2017, by Bianco

 

recupero 1^ giornata di andata - mercoledì 11 ottobre 2017

BALDENSE 1981 - LOVERS BARDOLINO     2 - 5 (p.t. 0 - 3)

Primi tre punti meritati per i 20 di Mister Cellaro, grazie soprattutto ad un inizio partita con la squadra di casa ancora negli spogliatoi.

1° TEMPO: prima metà della frazione completamente da dimenticare per la Baldense, che incassa il primo gol dopo soli 6 minuti, a causa di una malaugurata autorete seguente ad un calcio d'angolo. Dopo due minuti arriva il raddoppio di Simone Zanoni su colpo di testa, sempre da calcio piazzato. E terza rete al 14° su calcio di rigore trasformato da Dejan Bako. I padroni di casa si riprendono, ma ormai la frittata è fatta.

2° TEMPO: inizio con la Baldense tutta in avanti alla ricerca di raddrizzare la partita, lasciando inevitabilmente ampie praterie nella propria metacampo. Ed al 12° minuto arriva la quarta rete ad opera ancora di Dejan Bako, che si presenta solo soletto davanti al portiere avversario, e insacca facilmente. Poi, a forza di spingere, nel giro di 5 minuti, i padroni di casa accorciano prima su calcio di rigore e poi su calcio d'angolo. Nuovamente protesi alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la partita, vengono nuovamente trafitti in contropiede ancora da Dejan Bako, che fissa il risultato sul 2 a 5.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 6: poco impegnato per tutto il primo tempo. Sul secondo gol, qualche colpa ce l'ha;
Davide Cristini voto 6,5: tanta voglia di fare, discreto anche tecnicamente, ma tatticamente è da rivedere completamente;
Yari Campagnari voto 7,5: un mostro. Decisamente IL MIGLIORE;
Daniele Murador voto 7: la solita grinta del Capitano, trascina la squadra verso i primi tre punti;
Yari Cristini voto 6,5: un po' meglio della partita d'esordio, ma deve "lavorare"... tanto;

CENTROCAMPO:
Vanni Lonardi voto 6,5: registra bene la zona centrale del campo, permettendosi anche qualche pregevole giocata;
Dejan Bako
voto 7: grande tripleta. Solo la partita maiuscola di Yari non gli permette di essere il migliore;
Simone Zanoni voto 6,5: un po' in calo rispetto alla prima di campionato, ma sempre presente;

ATTACCO:
Enrico Coppini voto 6,5: battagliero come sempre, soffre un po' il ritardo di preparazione;
Alessandro d'Orazio voto 6 -: non riesce a trovare la posizione idonea, e in più non è nella sua migliore serata;
Paolo Zampelli voto 6: rientra nel calcio a 11 dopo 13 anni... e si vede. Un bel 6 'politico' di incoraggiamento...;

SOSTITUZIONI:
Simone Fior
dal 5° del s.t. (al posto di P. Zampelli) voto 6,5: se manca Pascal, è il 'nonno' della squadra. Non gli manca certo la voglia di continuare a giocare;
Loris Brentegani dal 10° del s.t. (al posto di A. d'Orazio) voto 6,5: chiamato a rinforzare il centrocampo, risponde presente;
Thomas Campagnari dal 15° del s.t. (al posto di E. Coppini) s.v.: esordio sfortunato, costretto a lasciare il campo dopo neanche 5 minuti;
Mattia Fasoli dal 20° del s.t. (al posto di T. Campagnari) voto 6,5: pochi minuti, ma fa tutto quello che è possibile fare;
Francesco di Maria dal 25° del s.t. (al posto di Y. Campagnari) voto 6,5: anche per lui pochi minuti disponibili, ed entra subito in clima 'battaglia'.

Si ringrazia anche Edoardo Bigagnoli, Sergio Fasoli, Michele Piubelli e Andrea Zambotto.

Mercoledì 11 ottobre 2017, by Bianco

 

2^ giornata di andata - venerdì 6 ottobre 2017

LOVERS BARDOLINO - SONA      0 - 1 (p.t. 0 - 0)

Brutta partenza per l'esordio in panchina del neo Mister Francesco Cellaro !!!

1° TEMPO: prima parte della partita dove praticamente le due squadre non trovano mai la via verso la porta avversaria, se non con tiri dalla grande distanza, che non preoccupano mai gli estremi difensori .

2° TEMPO: nella seconda frazione di gioco, il Sona entra più convinto in campo, e dopo un pallone finito a lato di poco, e un doppio salvataggio prima del numero 1 di casa Andrea Zambotto e sulla sua ribattuta di Yari Campagnari, arriva il gol partita con un pallone 'rubato' a metacampo e sfruttato al meglio dagli avanti della squadra ospite. Negli ultimi 10 minuti, assalto sconclusionato della squadra di casa, che in 75 minuti non confeziona nemmeno un tiro verso la porta avversaria.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 7: ottimo intervento ad inizio del secondo tempo che rinvia di poco la capitolazione;
Yari Cristini voto 6 ---: buon esordio per il minorenne di "casa", anche se soffre l'esperienza degli avversari;
Yari Campagnari voto 6,5: buona prestazione, ma non è quello del fine campionato trascorso;
Andrea Pellegrini voto 6: qualche indecisione di troppo, personalità in crescita, ma non è ancora in clima campionato;
Davide Cristini voto 6,5: anche per lui esordio con i colori gialloblu, ma decisamente ottimo;

CENTROCAMPO:
Vanni Lonardi voto 6: esordio nei Lovers. Fatica a trovare la posizione, soffrendo visibilmente la dinamicità dello stesso reparto avversario;
Daniele Murador
voto 7: il Capitano, come sempre generosissimo, cerca anche la via del gol, ma senza fortuna;
Simone Zanoni voto 7,5: decisamente IL MIGLIORE. Peccato per quel gesto a fine partita;

ATTACCO:
Mattia Lavezzari voto 6 ---: in ritardo di preparazione, soffre moltissimo l'aggressività degli avversari;
Dejan Bako voto 6: esordio anche per lui. Fisicamente c'è, ma la testa è altrove. Come altri, deve capire che gli avversari sono giocatori con passati in squadre di categoria, con tanta esperienza;
Loris Brentegani voto 7: schierato in un ruolo non proprio suo, da' il massimo, ma senza grandi riscontri;

SOSTITUZIONI:
Simone Fior
dal 10° del s.t. (al posto di Y. Cristini) voto 6: nessuna azione degna di segnalazione;
Enrico Coppini dal 15° del s.t. (al posto di M. Lavezzari) voto 6,5: entra subito in partita, ma anche per lui, nessuna azione rilevante;
Alessandro d'Orazio dal 20° del s.t. (al posto di D. Bako) voto 6: pochi minuti. Prova anche il "tiro della domenica". Da dimenticare!

Si ringrazia anche Edordo Bigagnoli, Francesco Di Maria, Nicola Visentini, Stefano Giannico e Thomas Campagnari.

Venerdì 6 ottobre 2017, by Bianco