CAMPIONATO F.I.G.C. 2018/2019 - 3^ categoria
CAMPIONATO C.S.I. 2018/2019 - 1^ divisione (Amatori)

PARTITE FIGC - 3^ CATEGORIA


12^ giornata - domenica 9 dicembre 2018

QUINTO VALPANTENA - BARDOLINO    3 - 0 (p.t. 1 - 0)

Siamo usciti con l'onore delle armi, vista anche la rosa ridottissima con la quale ci siamo presentati in questa ultima giornata di andata.

1° TEMPO e 2° TEMPO: partita praticamente a senso unico, con i padroni di casa alla ricerca del gol per sbloccare il risultato sin dai primi minuti, ma con un Bardolino attento su ogni pallone. Ed infatti gli unici pericoli per gli ospiti arrivano dai calci piazzati. Ed infatti proprio da un calcio di rigore al 36° arriva il gol del vantaggio. Poi la partita prosegue sempre con i padroni di casa alla ricerca del secondo gol, e con un Bardolino guardingo in difesa, che crolla nuovamente due volte negli ultimi 15 minuti della partita.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Carlo Modena voto 7: ottimo esordio per il neo arrivato in riva al lago, non tanto per le parate che comunque evitano un passivo più pesante, ma soprattutto perché dirige la difesa come da tempo ci mancava;
Marco Ferrari voto 7,5: in continua costante crescita. Andrebbe a lui il THE BEST... ma non posso;
Paolo Zampelli voto 7,5: "se non gli dai il THE BEST questa volta, non te la cavi più" cit.;
Mattia Pichierri voto 7: nonostante l'acciacco, sfodera la sua solita ottima partita;
Edoardo Bigagnoli voto 6,5: esordio come Capitano.... non c'è più religione!!!

CENTROCAMPO:
Valentino Fasoli voto 6,5: bella gara, solita grinta... uno dei migliori "acquisti" di questo campionato;
Gabriele Arto
voto 6,5: parte un po' a rilento, poi scende dal letto, e comincia a giocare... e allora il Mister decide (giustamente) di farlo riposare, mandandolo sotto la doccia qualche minuto prima degli altri;
Roberto Cichi voto 7: sgusciava sotto le gambe dei "colossi" della squadra avversaria;
Alessandro d'Orazio: voto 6: è in fase di "stanca"... servirebbe anche a lui un po' di riposo;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 6,5: ha perso lo smalto di inizio campionato, ma complessivamente ha una rendita medio-alta;
Tommaso Gaiardoni: voto 6,5: ogni partita, un passo in avanti verso la migliore condizione fisica;

SOSTITUZIONI:
Andrea Pellegrini
dal 8° del s.t. (al posto di G. Arto) voto 10: il tunnel con la suola lo vale tutto;
Giuseppe Sposato dal 20° del s.t. (al posto di M. Pichierri) voto 6: entra in campo nel momento più difficile per la squadra;
Jacopo Pellegrini dal 35° del s.t. (al posto di T. Gaiardoni) voto 6: il bello è che gli è pure capitata la palla giusta a pochi metri dal portiere;

Si insulta a gran voce Matteo Orsato

domenica 9 dicembre 2018, by Bianco

 

11^ giornata - lunedì 3 dicembre 2018

BARDOLINO - AUSONIA CALCIO PESCANTINA    0 - 2 (p.t. 0 - 1)

Niente da fare! Tornati quelli di 15 giorni prima... ma non per il risultato.

1° TEMPO: partenza buona dei padroni di casa che affrontano alla pari gli avversari, entrati in campo troppo convinti di fare un boccone solo degli ultimi in classifica. Ma il primo pericolo è proprio per la porta degli ospiti, con un bel tiro da dentro l'area di Marco Ferrari fermato a terra in tuffo dal portiere dell'Ausonia non senza difficoltà. Poi due azioni fotocopia degli ospiti sulla sinistra, con cross al centro. Nella prima, i due attaccanti si ostacolano a vicenda, e sprecano malamente. Nella seconda invece "palleggiano" tranquillamente in area di testa come due foche al circo ed infilano lo 0 a 1. Bella risposta pochi minuti dopo dei lacustri che colpiscono il palo con Valentino Fasoli.

2° TEMPO: anche il secondo tempo vede le due squadre affrontarsi a viso aperto, ma la maggior parte delle azioni svaniscono tutte nei pressi dei 16 metri delle due squadre. Al 22°, su azione di rimessa, arriva il secondo gol degli ospiti, che in pratica chiudono la partita. Poco più tardi è il numero 1 di casa Yari Campagnari che salva in uscita le terza capitolazione. E a circa 10 minuti dalla fine da registrare per i padroni di casa un bel tiro dalla distanza ancora di Marco Ferrari che esce di un niente a fil di palo.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Yari Campagnari voto 7: serata più tranquilla rispetto ad 8 giorni fa;
Marco Ferrari voto 7: buono in fase di spinta. Troppo 'leggero' in quella difensiva;
Daniele Murdor voto 7,5: il Capitano grida ai suoi compagni "armiamoci e partiamo", ma quasi tutti gli rispondono "va avanti tu, che a noi vien da ridere". THE BEST;
Mattia Pichierri voto 6,5: bene nell'interdizione, ma deve prendere più coraggio anche nell'impostazione;
Andrea Pellegrini voto 6: il risentimento muscolare lo frena, e alal fine deve abbandonare

CENTROCAMPO:
Francesco Lavarini voto 6,5: da del "tu" al pallone, ma è indietrissimo fisicamente;
Gabriele Arto
voto 7: ottima partita, anche se a volte si perde in un bicchier d'acqua;
Matteo Floriani voto 6,5: bene o male, sa sempre in quale parte del campo passa il pallone, ma quando lo conquista iniziano i problemi;
Alessandro d'Orazio: voto 6: serata anonima;

ATTACCO:
Valentino Fasoli voto 7: è uno dei pochi che risponde alle sollecitazioni del Capitano;
Tommaso Gaiardoni: voto 6: sappiamo quello che può rendere... ma siamo ancora lontani anni luce;

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 40° del p.t. (al posto di F. Lavarini) voto 6,5: qualche ottimo spunto, ma tarda sempre maledettamente troppo a liberarsi del pallone;
Roberto Cichi dal 40° del p.t. (al posto di M. Floriani) voto 6: l'impegno non manca, ma è decisamente "cotto";
Pietro Leso dal 3° del s.t. (al posto di T. Gaiardoni) voto 6,5: gira in tutto il centrocampo avversario alla ricerca di quei pochi palloni "puliti" che arrivano;
Mattia Fasoli dal 19° del s.t. (al posto di A. Pellegrini) voto 6: serviva qualcuno per cambiare passo, ma invece è entrato adeguandosi al ritmo lento della partita;
Edoardo Bigagnoli dal 25° del s.t. (al posto di M. Ferrari) voto 6,5: non si è fatto pregare per entrare in clima partita.

Si ringrazia Andrea Zambotto e Michele Piubelli

lunedì 3 dicembre 2018, by Bianco

 

10^ giornata - domenica 25 novembre 2018

ARES CALCIO VERONA - BARDOLINO    0 - 0 (p.t. 0 - 0)

25.11.2018: data storica. Finalmente il primo punto in categoria del nuovo sodalizio calcistico bardolinese in FIGC.

1° TEMPO: inizio promettente per gli ospiti, che dopo 12 minuti dall'inizio, si trovano la grande occasione di passare in vantaggio su calcio di rigore. Ma purtroppo anche questo secondo calcio di rigore a favore del Bardolino (dopo quello fallito il 22 ottobre) viene sprecato malamente a lato da Alessandro D'Orazio. Nonostante ciò, il morale degli ospiti rimane alto, tanto da rispondere colpo su colpo ai padroni di casa, che scampato il pericolo, cercano più volte il gol del vantaggio, sfiorandolo più volte, ma anche rischiando in qualche occasione di subirlo. In una di queste occasioni per gli ospiti, è Roberto Cichi che dalla distanza chiama il numero 1 avversario ad una grande intervento.

2° TEMPO: il calo fisico, ma soprattutto mentale del Bardolino, si va via via facendo strada, con l'Ares che preme sempre di più alla ricerca del gol partita, che tuttavia non arriva anche nell'autentico assalto degli ultimi 20 minuti, dove la difesa ospite vacilla notevolmente, ma senza mai capitolare.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Yari Campagnari voto 7,5: torna a giocare in porta, ed evita in più di una volta la capitolazione. THE BEST;
Alex Gandini voto 6: schierato questa volta nel ruolo di difensore laterale, mostra tanta grinta, ma c'è tanto da lavorare;
Andrea Pellegrini voto 7: un leone. Ruggisce su ogni pallone, e sfodera la partita quasi perfetta;
Mattia Pichierri voto 7: indubbiamente l'anticipo è il suo forte, nonostante entri in campo con qualche problemino fisico;
Marco Ferrari voto 6,5: molto bene nel primo tempo, ma nel secondo accusa la fatica di 36 ore prima;

CENTROCAMPO:
Elia Squarzoni voto 7: il Capitano spinge, ma non convince nei momenti più importanti;
Gabriele Arto
voto 6,5: prestazione grintosa e convincente;
Matteo Floriani voto 6,5: per me è più convincente in quel ruolo. Se poi avesse anche la capacità nelle ripartenze....;
Alessandro d'Orazio: voto 6: sbaglia il rigore e non si riprende più;

ATTACCO:
Valentino Fasoli voto 7: praticamente unica punta, sempre pronto ad approfittare delle indecisioni difensive;
Roberto Cichi: voto 6,5: questi tipi di campi non fanno per lui, però riesce a dire la sua ugualmente;

SOSTITUZIONI:
Francesco Lavarini
dal 1° del s.t. (al posto di A. Gandini) voto 6: ha bisogno di tempo per tornare ai suoi livelli;
Mattia Fasoli dal 20° del s.t. (al posto di A. D'Orazio) voto 6: inizio incerto, finale più convinto;
Tommaso Gaiardoni dal 26° del s.t. (al posto di V. Fasoli) voto 6: la voglia c'è, ma con pochi allenamenti non si può recuperare il tempo perduto;
Jacopo Pellegrini dal 32° del s.t. (al posto di R. Cichi) voto 6: il coraggio di fare a spallate con gli avversari non gli manca, ma soccombe quasi sempre;
Pietro Leso dal 46° del s.t. (al posto di G. Arto) s.v..

domenica 25 novembre 2018, by Bianco

 

9^ giornata - lunedì 19 novembre 2018

BARDOLINO - CRAZY F.C.    0 - 2 (p.t. 0 - 1)

Ennesima sconfitta in questo primo campionato di 3^ categoria.

1° TEMPO: nonostante le raccomandazioni del Mister di iniziare la gara con la massima prudenza, pronti via e dopo neanche 90" arriva il gol del vantaggio degli ospiti, che colgono la difesa avversaria altissima, e in contropiede infilano comodi comodi. Avvio che influsice negativamente sul morale degli 11 di casa che per i primi 20 minuti sono praticamente in balìa degli avversari, fortunatamente non in grande serata. Poi verso la metà del tempo la partita si riequilibria, nononstante i lacustri non arrivino mai pericolosamente nell'area avversaria, e di contro invece gli ospiti rombano minacciosamente in più di qualche occasione.

2° TEMPO: inizio ripresa dove il Bardolino mostra qualcosa in più degli avversari, se non dal punto di vista della volontà, ma il tutto finisce verso il 15° quando in un azione di rimessa, il Crazy si vede assegnare un rigore quantomeno dubbio. Dopo la trasformazione, i padroni di casa cercano di riaprire la partita senza trovare mai soluzioni interessanti. Poi nel finale qualche occasione pericolosa per gli ospiti che tornano a casa con tre punti meritati.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 7: in entrambe le segnature non può far nulla, e con alcuni interventi decisivi, evita un passivo più pesante;
Marco Ferrari voto 6,5: inizio titubante, quasi pauroso, ma poi si riprende nel secondo tempo;
Yari Campagnari voto 5: partita da dimenticare il più in fretta possibile;
Mattia Pichierri voto 6: anche lui non era in serata, forse condizionato dalle difficoltà del compagno di reparto;
Elia Squarzoni voto 6,5: qualche cosa ha provato a fare, ma manca la marcia in più;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 6,5: buon rientro, ma quel ruolo non è il suo;
Roberto Cichi
voto 6: l'infortunio dopo 10 minuti lo condiziona per tutto il primo tempo, fino alla sostituzione;
Andrea Pellegrini voto 7: facendo cose semplici, riesce a incidere non poco in mezzo al campo;
Matteo Orsato: voto 5: lento, impreciso, appesantito come non mai;

ATTACCO:
Valentino Fasoli voto 6,5: per lui ogni partita è una battaglia in ogni parte del campo;
Pietro Leso: voto 6: a parte una bella discesa, il primo tempo non lo ha praticamente giocato. Meglio nel secondo;

SOSTITUZIONI:
Gabriele Pupo
dal 1° del s.t. (al posto di R. Cichi) voto 7,5: entra e ti sfodera quella partita che non ti aspetti. THE BEST;
Mattia Fasoli dal 10° del s.t. (al posto di M. Orsato) voto 6: questa volta cerca di essere più presente in campo, ma la condizione ideale è ancora lontana;
Paolo Zampelli dal 22° del s.t. (al posto di Y. Campagnari) voto 6,5: l'esperienza è la sua arma migliore;
Simone Fior dal 26° del s.t. (al posto di V. Fasoli) voto 6: di più sinceramente non poteva fare;
Jacopo Pellegrini dal 31° del s.t. (al posto di E. Squarzoni) voto 6: pochi minuti a disposizione, però quel che può, lo fa.

lunedì 19 novembre 2018, by Bianco

 

8^ giornata - domenica 11 novembre 2018

BORGO TRENTO 1977 - BARDOLINO    7 - 0 (p.t. 2 - 0)

Purtroppo il "male della domenica" si ripete: una rosa di 13 giocatori (3 dei quali anche acciaccati) non poteva certo fare più di tanto contro una delle pretendenti alla promozione.

1° TEMPO e 2° TEMPO: come voluto dal Mister, partita prettamente organizzata per subire reti il meno possibile. E questo avviene soprattutto nella prima frazione di gioco, quando sono due errori difensivi del Bardolino, al 18° e al 35°, a permettere ai padroni di casa di chiudere sul 2 a 0. Nella ripresa, dopo 9 minuti, su calcio d'angolo, arriva il terzo gol per il Borgo Trento, viziato da un chiaro fallo di mano, che abbatte il morale dei 13 in campo, che negli ultimi 10 minuti, ormai senza più benzina in corpo, subiscono altre 4 reti.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 6,5: quasi eroico: gioca menomato per tutta la partita, disimpegnandosi egregiamente in alcune occasioni;
Marco Ferrari voto 6: rientra dopo l'infortunio, ma si vede che fatica ancora;
Manuel Melchiori voto 6,5: scende in campo con un indurimento muscolare, che lo limita soprattutto negli sopostamenti veloci;
Mattia Pichierri voto 7: ottimo come sempre nel gioco aereo e negli anticipi;
Edoardo Bigagnoli voto 6: anche lui in campo non in buone condizioni fisiche, regge tuttavia degnamente;

CENTROCAMPO:
Elia Squarzoni voto 6: non riesce a leggere al meglio la partita, apparendo il più delle volte lontano dal gioco;
Roberto Cichi voto 7: sta giocando tantissime partite, e si vede che negli ultimi 20 minuti... non ne ha più;
Mauro Zanfini voto 7,5: ottima partita, ma anche lui come Cichi è sempre in campo, e ne risente. THE BEST;
Matteo Orsato:
voto 6,5: presente e concentrato, ma lontano da una condizione fisica accettabile;

ATTACCO:
Valentino Fasoli voto 6,5: qualche buono spunto nel primo tempo, ma nel secondo paga le tante partite giocate;
Alessandro D'Orazio: voto 6: prende randellate come nessun altro, ma si rialza sempre, e riparte;

SOSTITUZIONI:
Andrea Pellegrini
dal 1° del s.t. (al posto di E. Squarzoni) voto 6: parte bene, ma il riacutizzarsi dell'infortunio lo limita moltissimo;
Alex Gandini dal 15° del s.t. (al posto di M. Orsato) voto 6: 30 minuti senza gloria né infamia.

domenica 11 novembre 2018, by Bianco

 

7^ giornata - lunedì 5 novembre 2018

BARDOLINO - SAN MARCO    0 - 2 (p.t. 0 - 0)

Niente da fare. Neanche questa volta arriva il tanto aspettato primo punto ...

1° TEMPO: partenza convinta dei padroni di casa, che nei primi 30 minuti riescono a ribattere colpo su colpo al San Marco, senza tuttavia mai impensierire il portiere avversario. Gli ospiti invece sfiorano il gol del vantaggio negli ultimi 10 minuti in due occasioni, entrambe su calcio di punizione. Nella prima il pallone viene deviato sul palo dall'estremo difensore di casa Denis Rosola, mentre nella seconda il pallone bacia la parte superiore della traversa;

2° TEMPO: la partita inizia incanalata sui binari dei primi 30 minuti del primo tempo, ma al 12° arriva il gol del vantaggio per gli ospiti, nonostante il tentativo disperato del numero 1 di casa Denis Rosola. I padroni di casa subiscono il colpo, e il San Marco si avvicina in più di qualche occasione minacciosamente alla porta avversaria, ma senza creare grandi occasioni. Poi, a 10 minuti dal termine, nell'unica azione degna di nota del Bardolino, Valentino Fasoli riesce a superare il portiere avversario, ma la rete viene annullata dal direttore di gara per un sospetto fuorigioco. Poi nei minuti di recupero, il gol del raddoppio su calcio di punizione.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 6,5: buona partita, che sarebbe stata quasi perfetta se riusciva il miracolo in occasione del primo gol;
Edoardo Bigagnoli voto 6: è apparso troppe volte indeciso sul da' farsi;
Yari Campagnari voto 6: soffre la velocità degli avversari, e qualche volta sbaglia anche il tempo dell'anticipo. Bene nel gioco aereo;
Manuel Melchiori voto 7: buona partita fino all'infortunio;

CENTROCAMPO:
Elia Squarzoni voto 5,5: non riesce ad esprimersi come lo abbiamo visto altre volte;
Roberto Cichi voto 7: parte molto bene, ma poi i malanni di stagione e fisici lo costringono a rallentare;
Daniele Murador voto 6: quando c'è da far valere la forza fisica, non si fa pregare;
Mauro Zanfini voto 6,5: non è ancora quello che conosciamo, ma quando accellera, riesce ad impensierire qualsiasi difesa;
Andrea Pellegrini:
voto 7: buona partita, grintosa e senza timori reverenziali. Da migliorare nel momento del possesso palla;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7: gioca a tutto campo senza risparmiarsi, lottando su ogni pallone. Qualche volta però si intestardisce troppo a portarlo;
Alessandro D'Orazio: voto 5,5: dopo tante partite, esce a 30 minuti dalla fine. Ne aveva proprio bisogno;

SOSTITUZIONI:
Valentino Fasoli
dal 36° del p.t. (al posto di M. Melchiori) voto 6: questa volta aveva fatto tutto giusto, ma l'arbitro non gli ha dato la soddisfazione del primo gol
Matteo Floriani dal 18° del s.t. (al posto di E. Squarzoni) voto 6: corre senza fermarsi, ma a volte sarebbe meglio fermarsi e far correre la palla;
Mattia Fasoli dal 21° del s.t. (al posto di A. D'Orazio) voto 6,5: entra e questa volta fa quello che può.

Si ringrazia Andrea Zambotto, Alex Gandini, Jacopo Pellegrini, Gabriele Arto e Simone Fior.

martedì 6 novembre 2018, by Bianco

 

6^ giornata - domenica 28 ottobre 2018

PIEVE SAN FLORIANO - BARDOLINO     11 - 0 (p.t. 4 - 0)

FORMAZIONE:
Andrea Zambotto, Edoardo Bigagnoli (dal 25° p.t. Mauro Zanfini), Yari Campagnari (dal 10° s.t. Jacopo Pellegrini), Mattia Pichierri, Valentino Fasoli, Matteo Floriani, Gabriele Arto, Michele Piubelli, Pietro Leso, Mattia Fasoli. A disposizione: Roberto Cichi. All. Robert Bancovic

domenica 28 ottobre 2018, by Bianco

 

5^ giornata - lunedì 22 ottobre 2018

BARDOLINO - ACADEMY PESCANTINA SETTIMO     2 - 3 (p.t. 1 - 0)

Mancavano solo 2 minuti, e sarebbe arrivato anche il primo punto in classifica. Tutto sommato, bene, avanti così!!!

1° TEMPO: frazione di gioco equilibrata, con azioni da ambo le parti. Al 16° la partita potrebbe sbloccarsi, quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore al Bardolino, ma dagli 11 metri Pietro Leso si vede parare la "ciofeca" dal portiere avversario. Passano pochi minuti, e potrebbero essere gli ospiti a passare in vantaggio su azione di contropiede, ma l'estremo difensore casalingo Denis Rosola chiude stupendamente in uscita. Sul seguente ribaltamento di fronte, verso il 25°, grazie anche ad un rimpallo favorevole, Pietro Leso si trova nuovamente a tu per tu col numero 1 avversario, che questa volta infila con un delizioso pallonetto. Poi la partita fila via liscia, senza sussulti, fino al fischio di chiusura dei primi 30 minuti;

2° TEMPO: 53 minuti di chiara firma ospite, che cercano fin dall'inizio il gol del pareggio, raggiunto al 17°. Neanche il tempo di festeggiare la raggiunta parità, che il neo entrato Matteo Orsato, su calcio di punizione dai 30 metri, trova l'angolo alla sinistra di un portiere ospite apparso complice. L'assalto alla porta dei padroni di casa diventa sempre più pressante, ma è l'estremo difensore lacustre Denis Rosola a dire di no, salvando in angolo con due strepitosi interventi su tiri dalla distanza. Ma è proprio lui che, a due minuti dalla fine, apre la strada alla vittoria degli ospiti, facendosi beffare da uno dei palloni più innocui della partita. Il seguente crollo psicologico del team bardolinese si completa con il gol vittoria per l'Academy al 6° minuto di recupero.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 5,5: bene fino a due minuti dalla fine. Poi peggio non poteva fare;
Edoardo Bigagnoli voto 8: serve un controllo antidoping alle lenti a contatto. Da quando le porta, è un altro. THE BEST;
Yari Campagnari voto 5,5: in fortissima difficoltà sulle discese in velocità degli avversari, ma sempre impeccabile nel gioco aereo;
Mattia Pichierri voto 8: non sbaglia un colpo. Dalla sua parte, di palloni ne passano veramente pochi;
Mauro Zanfini voto 6: sta mostrando di sentire il peso di tutte le partite disputate fino ad ora. Qualche sostituzione o qualche partita a riposo, lo potrebbe rigenerare;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 6: porta troppo il pallone, rischiando anche grosso;
Daniele Murador voto 6,5: il combattente di sempre. Bene nel recupero palla, molto meno nell'impostazione;
Roberto Cichi voto 6,5: gioca ancora ad ottimi livelli, ma anche lui sta accusando la stanchezza delle troppe partite;
Alessandro D'Orazio:
voto 6: si danna l'anima come sempre, ma due partite intere in 48 ore sono troppe anche per uno come lui;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7: sempre presente e concentrato: peccato per quel rigore sbagliato;
Valentino Fasoli voto 6: lotta, torna anche ad aiutare in difesa, ma nella zona di campo di sua competenza è poco concreto;

SOSTITUZIONI:
Stefano Giannico
dal 40° del p.t. (al posto di M. Floriani) voto 6: ha giocato molto meno degli altri compagni, e si vede che è lontano da una condizione fisica accettabile;
Matteo Orsato dal 21° del s.t. (al posto di S. Giannico) voto 6,5: il gol è un regalo del portiere avversario, ma se non si prende lo specchio della porta, è sicuro che non si segna mai;
Andrea Pellegrini dal 26° del s.t. (al posto di V. Fasoli) voto 6: il terzo gol degli ospiti nasce da una sua leggerezza, ma prima aveva tenuto bene;
Mattia Fasoli
dal 28° del s.t. (al posto di P. Leso) voto 6: giocare pochi minuti ogni tanto, non è facile per nessuno, ma almeno in quei minuti bisogna dare tutto... e anche di più;
Michele Piubelli
dal 37° del s.t. (al posto di D. Murador) s.v.: entra proprio nei minuti meno adatti alle sue caratteristiche di impostazione.

Si ringrazia Andrea Zambotto, Alex Gandini, Gabriele Arto e Simone Fior.

lunedì 22 ottobre 2018, by Bianco

 

4^ giornata - domenica 14 ottobre 2018

VERONA INTERNATIONAL - BARDOLINO     3 - 0 (p.t. 1 - 0)

E anche questa è andata. Ma i progressi, anche se il risultato non li evidenzia, si vedono.

1° TEMPO: partita costantemente in mano ai padroni di casa che comunque, alla fine, arrivano alla conclusione solo un paio di volte. La prima al 25° su colpo di testa seguente a calcio di punizione finisce a lato di un niente. La seconda invece è quella che sblocca il risultato: Su calcio d'angolo, errata ribattuta della difesa, che permette ad un avanti dei padroni di casa, di mettere comodamente in fondo al sacco.

2° TEMPO: seconda frazione di gioco che rispecchia la prima, ma con un calo vistoso fisico delgi ospiti, che tuttavia subiscono la seconda rete ad un quarto d'ora dalla fine con un bella rovesciata in area, e poi subiscono la terza ed ultima rete a pochi minuti dalla fine con un bel tiro da fuori area.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 6: il lavoro di routine lo ha svolto egregiamente, ma questa volta non si è inventato nessun miracolo;
Marco Ferrari voto 6,5: in costante crescita di partita in partita;
Yari Campagnari voto 7: eroico. Nonostante i numerosi acciacchi, sbroglia parecchie situazioni pericolose;
Edoardo Bigagnoli voto 6: primi minuti di quest'anno con esordio sufficiente in 3^ categoria;
Matteo Orsato voto 6: nonostante la forma sia una chimera, se la cava egregiamente;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 6,5: "trottolino amoroso" accusa le fatiche delle due partite infrasettimanali, ma butta in campo tutto quello che ha;
Mauro Zanfini voto 7: cala dal cilindro un'altra bella partita, grintosa e ricca di belle giocate;
Roberto Cichi voto 7,5: gioca 45 minuti da incorniciare - THE BEST;
Alessandro D'Orazio:
voto 6: a volte prima di far correre (tanto) le gambe, bisogna lavorare di cervello;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7: sempre presente e pronto a sfruttare ogni minimo errore avversario;
Valentino Fasoli voto 5,5: non è certo il suo ruolo, ma deve certo fare molto di più;

SOSTITUZIONI:
Jacopo Pellegrini
dal 1° del s.t. (al posto di R. Cichi) voto 6: esordio anche per lui, ma le pessime condizioni fisiche, evidenziano tutti i suoi problemi;
Alex Gandini dal 30° del s.t. (al posto di V. Fasoli) voto 6: entra quando ormai la partita non ha più nulla da dire, ma lui prova comunque a farsi sentire;
Michele Piubelli dal 30° del s.t. (al posto di M. Floriani) voto 6: anche per lui pochi minuti, senza gloria né infamia.

domenica 14 ottobre 2018, by Bianco

 

3^ giornata - martedì 9 ottobre 2018

BARDOLINO - RIVOLI 1964     0 - 3 (p.t. 0 - 1)

Terza sconfitta consecutiva, questa volta meno netta delle precendenti, anche se il risultato parla chiaro.

1° TEMPO: pronti via, e gli ospiti partono subito in quarta, passando subito in vantaggio. E per i primi 20 minuti dominano la partita tenendo un ritmo molto alto, rendendosi pericolosi, ma senza mai tirare in porta. Poi un po' alla volta, salgono i padroni di casa che sfiorano il gol del pareggio con un colpo di testa di Yari Campagnari che colpisce a colpo sicuro nell'area piccola, ma l'estremo difensore del Rivoli salva con una prodezza. Da registrare prima del termine della frazione, un tentativo di raddoppio degli ospiti, ben neutralizzato dal numero 1 di casa Denis Rosola.

2° TEMPO: secondo tempo decisamente più equilibrato, con azioni da una parte e dall'altra, ma senza grossi pericoli per gli estremi difensori. Fino al raddoppio del Rivoli con un gran tiro da fuori area. La partita si fa poi in discesa per gli ospiti, dopo l'espulsione di Elia Squarzoni. Al 33° è Denis Rosola ad evitare il terzo gol direttamente su calcio di punizione, ma a 10 dal termine, arriva la rete che chiude definitivamente la partita.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Denis Rosola voto 6: sul secondo gol poteva fare di più. Per il resto buona partita;
Elia Squarzoni voto 6,5: qualche indecisione difensiva nei primi minuti della partita. Meglio quando i ritmi sono più bassi;
Yari Campagnari e Mattia Pichierri: voto 6: soffrono tremendamente la fisicità dei due avanti avversari;
Mauro Zanfini voto 6,5: ottima gara difensiva. Un po' meno in quella propositiva;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 6,5: 45 minuti di buon livello;
Daniele Murador voto 6,5: autentico combattente e trascinatore;
Roberto Cichi voto 7: serata ispirata. THE BEST;
Alessandro D'Orazio: voto 6,5: combatte su tutti i palloni e non molla mai, ma anche lui viene sovrastato dai centimetri degli avversari;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7: buona prestazione e particolarmente ispirato;
Valentino Fasoli voto 6: anche lui paga i centimetri degli avversari, ma non gliele manda certo a dire;

SOSTITUZIONI:
Marco Ferrari
dal 10° del s.t. (al posto di M. Floriani) voto 6,5: gioca nel ruolo che preferisce, con qualche bell'affondo;
Stefano Giannico dal 20° del s.t. (al posto di P. Leso) voto 6. esordio in 3^ categoria sufficiente;
Gabriele Arto dal 25° del s.t. (al posto di A. D'Orazio) voto 6: fa quel che può. Lui oltre ai centrimetri, cede anche i kili.

Si ringrazia Andrea Zambotto, Edoardo Bigagnoli, Alex Gandini, Mattia Fasoli e Jacopo Pellegrini.

mercoledì 10 ottobre 2018, by Bianco

 

2^ giornata - domenica 30 settembre 2018

BARDOLINO - LESSINIA 2018     1 - 4 (p.t. 0 - 2)

Fatto anche l'esordio assoluto casalingo. Rispetto alla partita di 7 giorni fa, è andata un po' meglio solo per il risultato. Per il resto, c'è tanto da lavorare, ma una squadra così giovane, non può far altro che crescere.

1° TEMPO: prima frazione di gioco divisa in due parti. Inizio equilibrato, con azioni su un fronte e sull'altro. Seconda parte con gli ospiti più convincenti, soprattutto in fase realizzativa. Verso il 25° su calcio di punizione, è il numero 1 di casa, Andrea Zambotto, a deviare sul palo, e sulla ribattuta, è invece Mattia Pichierri a sventare in angolo su tiro a colpo sicuro. E' il preludio al gol, che arriva al 28°, grazie al solito pasticcio difensivo, con errato disimpegno sfruttato alla perfezione dagli ospiti. La seconda rete per il Lessinia arriva invece grazie ad un tiro da fuori area, deviato da un difensore che spiazza il portiere di casa.

2° TEMPO: pronti via, e su calcio di punizione al 2° minuto arriva la rete dello 0 a 3. Passa un quarto d'ora, ed arriva la quarta segnatura per gli ospiti con colpo di testa che si infila sotto l'incrocio. La partita si abbassa di intensità, e grazie anche a questo, al 27° ecco il primo gol della Preonda Bardolino in 3^ categoria, con un tiro cross di Andrea Pellegrini che si infila beffardamente alle spalle del portire avversario.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 6: qualche bell'intervento che limita i danni, ma sul primo gol ha grosse responsabilità;
Marco Ferrari voto 6,5: buona prestazione, con qualche incertezza di troppo in fase difensiva;
Yari Campagnari voto 6: decisamente meglio, anche se la miglior forma è ancora lontana;
Mattia Pichierri voto 7: solita buona prestazione;
Elia Squarzoni
voto 6: non è la fascia che preferisce, e in qualche occasione si fa "saltare" dal diretto avvesario con troppa facilità;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 7: fino a quando ne ha, è una spina nel fianco;
Gabriele Arto voto 6,5: partita di grande sacrificio, con la giusta cattiveria per il ruolo che ricopre;
Andrea Pellegrini voto 8: corona una grande gara con il primo "fortunato" gol di questa esperienza in 3^ categoria. THE BEST;
Roberto Cichi: voto 6: alla fine del primo tempo, ha sui piedi la palla che potrebbe riaprire la partita, ma la spreca malamente;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7,5: combatte ovunque, in ogni parte del campo, facendo valere la stazza atletica;
Valentino Fasoli voto 5,5: due grandi occasioni, una per tempo, ma in entrambe fa cilecca;

SOSTITUZIONI:
Alessandro d'Orazio
dal 11° del s.t. (al posto di M. Floriani) voto 6: solita prestazione di grande volontà;
Simone Fior dal 15° del s.t. (al posto di G. Arto) voto 6, politico. Forse ha toccato un paio di volte il pallone;
Matteo Orsato dal 21° del s.t. (al posto di M. Ferrari) voto 6: ricopre il ruolo senza gloria né infamia;
Jacopo Pellegrini dal 28° del s.t. (al posto di V. Fasoli) voto 5,5: impatto difficile in categoria;
Mattia Fasoli dal 43° del s.t. (al posto di P. Leso) s.v. .

Si ringrazia Edoardo Bigagnoli e Alex Gandini.

domenica 30 settembre 2018, by Bianco

 

1^ giornata - domenica 23 settembre 2018

SAVAL MADDALENA - BARDOLINO     7 - 0 (p.t. 4 - 0)

Esordio assoluto nel campionato FIGC della nostra Società con una sonora lezione. Era nell'aria, con giocatori tutti alla loro prima apparizione in 3^ categoria... . Una squadra messa in piedi in neanche un mese, tutta da costruire, ma soprattutto con una mentalità da acquisire.
Risultato a parte, che certo non ci fa onore, un grazie ai 18 ragazzi ed al Mister che comunque, nei 96 minuti, non hanno mai smesso di rispettare i colori che indossavano.

1° TEMPO: dopo neanche 4 minuti, primo disastro difensivo dei lacustri, e padroni di casa in vantaggio senza neanche alzare il sudore. Passano una decina di minuti: ennesimo pasticcio in fase di uscita dall'area degli ospiti, palla rubata a centrocampo, e difesa perforata come il burro. Timida reazione degli ospiti, ma al 28° arriva il terzo gol, con colpo di testa ravvicinato. Prima del riposo, dopo un rigore fallito dai padroni di casa, arriva la quarta rete, sfruttando l'ennesimo disimpegno fallito.

2° TEMPO: la musica non cambia. Padroni di casa assoluti mattatori, con gli ospiti che non capiscono come srotolare la matassa. Il 5° gol arriva al 12°, su azione di contropiede, con tutto il Bardolino sbilanciato in avanti. La sesta marcatura del Saval avviene grazie ad un calcio di rigore. L'ultima per uno dei mille errori difensivi, con passaggio indietro al portiere intercettato con estrema facilità.

NOTE:

REPARTO DIFENSIVO:
Andrea Zambotto voto 6: prende 7 gol, ma ne evita almeno altrettanti;
Marco Ferrari voto 7: una delle note migliori dei 16 scesi in campo. Sua l'occasione più bella per il gol della bandiera, con palla a filo di palo a portiere battuto;
Yari Campagnari voto 4: un disastro;
Mattia Pichierri voto 6,5: non è quello che siamo abituati a vedere, ma tutto sommato buon esordio in 3^;
Mauro Zanfini
voto 6: l'acciacco fisico non gli permette di giocare come vorrebbe;

CENTROCAMPO:
Matteo Floriani voto 6: combatte su ogni pallone, ma siamo ancora lontani dalla migliore resa;
Roberto Cichi e Gabriele Arto voto 6: soffrono tremendamente la differenza di ... peso;
Alessandro d'Orazio voto 6,5: solita grande volontà e voglia di dare tutto;

ATTACCO:
Pietro Leso voto 7: al momento, pare il più 'dotato' per affrontare la categoria. THE BEST;
Valentino Fasoli voto 6: ha visto pochissimi palloni giocabili. Suo l'unico vero tiro in porta, ma innoquo;

SOSTITUZIONI:
Elia Squarzoni
dal 15° del p.t. (al posto di Y. Campagnari) voto 6,5: una tarantola indiavolata. Ha combattuto su tutti i palloni e ovunque.
Matteo Orsato dal 25° del p.t. (al posto di M. Zanfini) voto 5,5: usa la lingua per raccontare un sacco di panzane e per strisciarla per terra dopo 10 minuti di partita.... Allenati, valà.....
Michele Piubelli dal 1° del s.t. (al posto di G. Arto) voto 6: qualche barlume di gioco si è visto, ma il ginocchio bionico gli dice stop dopo solo 20 minuti;
Alex Gandini dal 20° del s.t. (al posto di M. Piubelli) voto 6: buttato nella mischia a freddo, fa vedere qualche giocata;
Andrea Pellegrini dal 25° del s.t. (al posto di P. Leso) voto 6,5: entra e gioca con una grinta inaspettata.

Si ringrazia Edoardo Bigagnoli e Jacopo Pellegrini.

domenica 23 settembre 2018, by Bianco